L'Utopia di André Gorz. Per una rilettura complessiva del suo pensiero.

Rizzi, Graziella and Taioli, Roberto (2015) L'Utopia di André Gorz. Per una rilettura complessiva del suo pensiero. Archivio Giuliano Marini. (Unpublished)

[img]
Preview
Text
gorz.pdf - Submitted Version
Available under License Creative Commons Attribution Share Alike.

Download (603kB) | Preview

Abstract

Il saggio mira ad una globale ripensamento del pensiero e dell’esperienza culturale e politica di André Gorz, intellettuale che nei lontani anni cinquanta fu prossimo a Sartre nella condivisione dei temi dell’esistenzialismo e che tentò una rivisitazione del marxismo in chiave critica rispetto alla vulgata dell’epoca. La sua opera continuò negli anni settanta fino alla morte nel 2007, con un particolare interesse verso i temi dell’economia, del lavoro e dell’ecologia. Rispetto alle categorie dominanti del sapere economico e alle prassi del sistema capitalistico avanzato, Gorz si pose in modo polemico, elaborando strategie alternative che tenessero conto dei nuovi bisogni emergenti e dei nuovi soggetti sociali comparsi sulla storia. Il saggio nella sua parte principale e più estesa prende le mosse dagli inizi dell’attività di Gorz e dei suoi esordi, in particolare con il romanzo autobiografico "Il Traditore", ricostruisce il retroterra filosofico entro cui il pensatore si muove ed in seguito scandaglia le opere più tarde ove l’autore abbraccia convintamente il tema dell’economia politica, dell’ecologia, dell’abitare dell’uomo e delle trasformazioni del lavoro negli ultimi decenni, anche in seguito all’avvento del mondo del digitale e dell’immateriale. Da ultimo viene studiato e analizzato l’ultimo tratto della vita di Gorz, legato alla vicenda umana del legame strettissimo e complesso con la moglie Dorine e alla morte della donna in seguito ad un male incurabile. Gorz stesso pose fine alla sua vita non sopportando la scomparsa della compagna. L’ultima opera di Gorz "Lettera a D." (oggetto della postilla di Roberto Taioli) ha il valore di una estrema testimonianza umana ed è al contempo ricca di rimandi diretti ed indiretti alla precedente esperienza culturale e politica, tale da poter essere letta come una ricapitolazione della sua intera esperienza. Il saggio mira altresì a mettere in evidenza la sostanziale unità e continuità del pensiero di Gorz, pur nelle differenze di stagioni culturali e di interessi di studio che hanno segnato la sua vita.

Item Type: Article
Natural Language Keywords: utopia, ecolavoro, tempo, alienazione, autopoiesis
Subjects: Filosofia > Miscellany of philosophy
Depositing User: Maria Chiara Pievatolo
Date Deposited: 12 Mar 2015 16:51
Last Modified: 12 Mar 2015 16:51
NBN identifier: urn:nbn:it:unipi-13682
URI: http://archiviomarini.sp.unipi.it/id/eprint/608

Actions (login required)

View Item View Item