Con gli occhi della politica: invisibilità e diritti umani in Hannah Arendt e Jacques Rancière

Palazzi, Franco (2017) Con gli occhi della politica: invisibilità e diritti umani in Hannah Arendt e Jacques Rancière. Bollettino telematico di filosofia politica. ISSN 1591-4305 (Submitted)

[img]
Preview
Text
ARENDT RANCIERE modificato.pdf
Available under License Creative Commons Attribution No Derivatives.

Download (565kB) | Preview

Abstract

[Italiano]Questo articolo ricostruisce le riflessioni di Hannah Arendt a Jacques Rancière su un tema ricorrente ma, al contempo, poco indagato nella storia del pensiero politico: quello dell’invisibilità. Se Arendt apporta un contributo fondamentale nel distinguere tra invisibilità ed oppressione, Rancière svela gli insostenibili presupposti della lettura operata dall’autrice tedesca, offrendone una coerente radicalizzazione. Il confronto tra i due autori è portato avanti anche sulla scia della categoria di diritto umano, che per entrambi gioca un ruolo importante nel perdurare piuttosto che nel cessare della mancanza di visibilità patita da certi gruppi sociali. L’articolo offre spunti critici sia sull’opera di Arendt che su quella di Rancière, ponendo le basi per una chiara concettualizzazione delle categoria di invisibilità come strumento del pensiero critico. [English]This article offers an overview of Hannah Arendt’s and Jacques Rancière’s reflections on invisibility – a topic which is, at the same time, recurring and under-analyzed in the history of political thought. Arendt, on the one hand, provides us with a fundamental insight by distinguishing between invisibility and oppression. Rancière, on the other, reveals the untenable presuppositions lying behind Arendt’s reading, formulating a radicalization of it. The comparison between these two authors is developed also by referring to the concept of human rights, which for both Arendt and Rancière plays an important role in the perpetuation, rather than in the interruption, of the lack of visibility experienced by certain social groups. Moreover, the article provides critical remarks on the thought of both authors, paving the way for a clear conceptualization of the category of invisibility as a tool for critique.

Item Type: Article
Natural Language Keywords: Invisibilità - Inintelligibilità - Diritti Umani - Arendt - Rancière
Subjects: Dip. Scienze della Politica > Filosofia Politica
Filosofia > Miscellany of philosophy > Filosofia Politica
Filosofia > Modern Western philosophy > Filosofia Politica
Depositing User: Franco Palazzi
Date Deposited: 25 Jan 2017 09:18
Last Modified: 25 Jan 2017 09:18
NBN identifier: urn:nbn:it:unipi-19162
URI: http://archiviomarini.sp.unipi.it/id/eprint/708

Actions (login required)

View Item View Item